Prato Forest City entra nel vivo: 13 alberi piantati alla scuola Tintori

Aggiornato il: 14/10/2021

banner per news
Il progetto Prato Forest City entra nelle scuole. Stamani sono stati piantumati nel giardino della scuola media Leonetto Tintori di Iolo 13 alberi da frutto antichi grazie alla donazione degli ex alunni della 5A del Dagomari anno 1975.

Il programma di forestazione della città “Prato forest city”, – spiega l’assessore Barberis sta già portando con se interventi come il più recente dei Lions in viale della Repubblica e questo, che ci piace molto, proprio perchè coinvolge le scuole. I cittadini possono contribuire attraverso donazioni a realizzare interventi come questo dove si mettono insieme il tema della forestazione e quello della didattica”.

Soddisfatto il sindaco per questa sorta di patto tra generazioni all’insegna del rispetto della natura. “Un bel connubio che parte da ex studenti e va verso studenti attuali in un percorso di forestazione che l’amministrazione ha intrapreso e che intende sempre più incentivare proprio perché piantare alberi è uno dei nostri obiettivi principali

"Amate e rispettate la natura e i suoi frutti" questa la frase che gli ex alunni hanno voluto apporre sulla targa. Tra gli alberelli piantati troviamo il fico barile, il melograno, il nocciólo tonda gentile, il pero abate e angelica, il melo deliziosa e francesca, il susino morettini e claudia verde, il pesco maria bianca, il ciliegio bigarreau moreau, il nespolo europeo. Ai ragazzi, guidati dagli insegnanti, il compito di studiarne le caratteristiche e curarne la crescita.

"Così è venuta l'idea a uno di noi, perché non facciamo un giardino?" - racconta Marco Benedetti, ex alunno - "Da lì l'idea di lasciare una traccia del nostro cammino, prendendo delle piante non solo simboliche da frutto, continuazione della vita, ma anche antiche,  che devono rappresentare la continuità del territorio."

Spetterà alle nuove generazioni prendersi cura di questa piccola foresta urbana.

Qui il servizio di tvprato.