Plant Based Solutions

banner-PBS

Per affrontare le sfide attuali e future e per fronteggiare l’impatto che i cambiamenti climatici stanno avendo sul nostro vivere quotidiano, sono necessarie soluzioni che vadano a beneficio sia del benessere umano che della biodiversità. In questo senso, l’impiego di infrastrutture verdi e di soluzioni basate sull’utilizzo delle piante costituiscono una scelta strategica, in particolar modo quando si affrontano i temi della sicurezza alimentare, della preservazione della risorsa idrica, dello sviluppo economico e sociale, della salute umana o della riduzione del rischio di catastrofi.

Le soluzioni Plant Based

Con la dicitura Plant Based Solutions (PBS) si identificano tutte le soluzioni, le strategie e gli interventi basati sulle piante, capaci di amplificare la sostenibilità e la resilienza dei sistemi urbani ai cambiamenti climatici, di tutelare e ripristinare la biodiversità e di apportare benefici in termini di salute, benessere, qualità dell’aria, dell’acqua e del suolo. Le Plant Based Solutions prevedono l’utilizzo delle piante in tutte le dimensioni dello spazio costruito, senza limitarle ai luoghi canonici, seppur fondamentali, come i parchi, i viali i giardini e le aiuole. Utilizzate in maniera innovativa ed efficiente, le piante possono rivestire le facciate degli edifici riducendo i consumi energetici, produrre cibo sulle superfici orizzontali, purificare l’aria degli ambienti interni, fitorimediare o rinaturalizzare aree dismesse e degradate, regimentare e depurare le acque reflue, catturare la CO2 e filtrare i contaminanti atmosferici, rispondendo in maniera efficace alle esigenze dello sviluppo sostenibile delle città. Oltre che ambientali, i benefici prodotti sono economici, sociali e psico-fisici, e riguardano direttamente la qualità della vita degli abitanti.

Le linee guida

Per Prato Urban Jungle, il team multidisciplinare di Pnat si occupa della redazione di Linee guida per l'utilizzo di Nature e Plant Based Solutions nell’architettura. Le Linee guida raccolgono e classificano le applicazioni di PBS alla scala dell’edificio e delle sue pertinenze e identificano i criteri per la valutazione dei benefici generati. Definiscono inoltre un indice prestazionale, l’Urban Jungle Factor, che costituisce uno strumento operativo fondamentale per valutare l’impatto sociale, ambientale ed economico di ogni soluzione, permettendo di misurare la solidità e la sostenibilità dei progetti.